Hash o non hash? Questo è il dilemma…

hash

L’ultimo DPCM (13 novembre 2014) entrato in vigore l’11 febbraio scorso ha gettato nel panico gli avvocati che, avendo faticosamente imparato a impacchettare la busta telematica, da qualche giorno si son trovati di fronte a questo termine che per naturale formazione culturale della classe forense è assolutamente sconosciuto.

Ecco che arriva in soccorso il collega Claudio De Stasio il quale, con parole semplici e una chiara esposizione normativa, spiega cos’è e a cosa serve questo misterioso “hash”.

Annunci

Pubblicato il 10 marzo 2015, in Informatica, Processo civile telematico, Vita Forense con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: